ALL’ASSAGGIO DI… PALERMO

allassaggio-di-palermo
Quest’anno, vacanze in Sicilia: terra di cultura, di storia, di mare, ma anche di sapori, colori e profumi irresistibili. Un road trip alla scoperta di bellezze naturali, artistiche e ovviamente gastronomiche!

Prima tappa, Palermo.

IMG_9914

Cattedrale

DSC04231

Teatro Massimo


Approfittando della favorevole posizione dell’albergo (Hotel Tonic, segnalato dalla “Rossa”) nel centro storico cittadino, ho avuto piena libertà di movimento per raggiungere agevolmente tutte le mete desiderate. Dai mercati alle rosticcerie, dalle trattorie ai ristoranti, fino a bar e pasticcerie: un’esplorazione a tutto tondo, per cercare di avere una panoramica enogastronomica quanto più globale possibile.

DSC04241

Mercato della Vucciria


Se i due mercati della Vucciria e di Ballarò non mi hanno suscitato grandi entusiasmi, decisamente più convincente è stato il capitolo dedicato allo street food.
Il cibo di strada in Sicilia è soprattutto cultura e tradizione; le specialità da mangiare mentre si passeggia sono tantissime, spesso legate al territorio, e tutte squisite.
Per conoscere e assaporare nella loro massima espressione alcuni gustosissimi pezzi di rosticceria e prodotti da forno, segnalo l’Antica Rosticceria Palermitana I Cuochini, che propone cibo da passeggio tradizionale siciliano in formato mignon come arancinette, panzerotti, timballetti e focaccine.

collage-cuochini

I Cuochini


Altro indirizzo interessante è Cibus, una bottega particolare che allo stesso tempo funge da enoteca, mini market, rosticceria, pizzeria, gastronomia e ristorante.
Qui l’assortimento di cibo veloce è ricchissimo: panelle, sfincioni, moffolette, persino i fichi fritti! Il locale presenta inoltre proposte culinarie originali come la cassata di pesce (un timballo di riso alla marinara ricoperto di mollica gratinata) e gli ascaretti (gelati col bastoncino con coperture golose), e fornisce un servizio di vendita online di vini siciliani.

collage-Cibus-011

Cibus

collage-Cibus-02collage-Cibus-03
Per cibo da asporto o da mangiare seduti – ma senza fronzoli – c’è la Focacceria Panineria ‘Nni Franco U’ Vastiddaru. Oltre ai consueti pezzi di rosticceria, ho voluto osare e cimentarmi con un classico palermitano: il panino con la milza. L’assaggio era d’obbligo, e direi che l’esperimento è andato abbastanza bene!

collage-Franco

DSC04294

Milza, ‘Nni Franco U’ Vastiddaru


A Palermo anche l’happy hour è occasione per gustare un po’ di frittini insieme all’aperitivo!
Si può approfittare, per esempio, della vastissima scelta messa a disposizione dal buffet del Bar Pasticceria Aluia in via Libertà.

DSC04259

Bar Aluia


E che dire di un’altra consuetudine ristoratrice, quella del “pani cunzatu”?
A Monreale, dopo la visita allo spettacolare Duomo, una sosta al Panificio Pizzeria Campanella cancella ogni fatica!
Il pane (quartino o filone) viene condito al momento con olio, sale, pepe, acciughe, provolone e pomodori.
Già che si è lì, tanto vale concludere in dolcezza con una cassatina al forno appena fatta!

IMG_9870

Duomo di Monreale

collage-pane-cunzato

Pani cunzatu, Panificio Campanella

IMG_9910

Cassatina al forno, Panificio Campanella


Per un pasto completo che consenta di approcciare con la cucina tradizionale siciliana, a Palermo si può optare per la Trattoria Tipica Altri tempi. Un locale frequentato prevalentemente dai palermitani stessi, dove assaggiare piatti semplici e caratteristici.
Il menu è scritto in dialetto sulle tovagliette di carta; il vino con le pesche in caraffa, la frutta, i dolci e i digestivi fatti in casa (limoncello, finocchietto e alloro) sono parte integrante del servizio.

DSC04262

DSC04269

Pasta con le sarde

IMG_9862

Pasta chi vruocculi arriminata (Pasta con cavolfiore in tegame)

IMG_9858

Mollica abbrustolita (da cospargere sulla pasta)

DSC04270

Polpette con le sarde


Capitolo finale, le dolcezze. Ottimi i dolci (torta ricotta e pistacchio di sublime leggerezza) e il servizio caffetteria dell’Antico Caffè Spinnato; meno i gelati, non all’altezza del resto.

DSC04230

Torta ricotta e pistacchio, Caffè Spinnato

DSC04252

Gelo di melone, Caffè Spinnato


Buoni anche i dolci della Pasticceria Cappello, in via Colonna Rotta.

IMG_9981

Pasticceria Cappello


Lasciando Palermo, ma restando sempre nella parte nord-occidentale dell’isola, consiglio vivamente una puntata a Erice, in provincia di Trapani.

IMG_0061

Panorama visto da Erice

IMG_9989

Real Duomo di Erice

IMG_9993

Real Duomo di Erice

IMG_0004

Erice

IMG_0047

Erice


Non solo perché la cittadina merita assolutamente una visita (la posizione e il panorama sono invidiabili, e il Real Duomo ha delle volte meravigliose) ma anche perché i golosi non possono assolutamente perdersi le delizie di Maria Grammatico. Ha appreso i segreti dell’arte pasticcera nel convento di Erice quando era ragazza, e ancora oggi produce dolci di mandorla con le stesse ricette e gli stessi ingredienti.
Del tutto irrinunciabili sono le genovesi, tortine ripiene di crema delicatissima e di straordinaria bontà.
Il negozio tra le altre cose vende anche dei vassoietti di dolcetti misti, un modo eccellente per poter provare in un colpo solo tutte le prelibatezze realizzate qui.

IMG_0025

Pasticceria Maria Grammatico

IMG_0015collage-dolcettiIMG_0027IMG_0031

IMG_0033

Graffa con ricotta, Pasta reale e Genovese

IMG_0041

Crostata di ricotta

IMG_0091
La gita ad Erice mi ha dato l’opportunità di provare un’altra sfizioseria: l’arancino di riso con ricotta e pistacchi interi.

IMG_0071

Arancino con ricotta e pistacchi


E dopo questo excursus culinario della Sicilia dell’ovest, ci spostiamo un po’ più al centro alla volta di Agrigento.
A breve il prossimo post 😉

Print Friendly

You may also like...

3 Responses

  1. Milady scrive:

    Uff…quanto cammino mi fai fare… Ma la Sicilia è una continua sorpresa, e la fatica la merita tutta!!!

  2. Mariabianca scrive:

    Sono siciliana ( di Trapani) e mi complimento con te per i bellissimi reportage sulla Sicilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!