DA CONCETTINA AI TRE SANTI – PIZZERIA OLIVA NEL CUORE DEL RIONE SANITÀ

invito


Accumulare esperienza sul campo, imparare, conoscere tante realtà, scoprire continuamente cose nuove e poterle condividere… Sono soltanto alcuni degli aspetti che rendono bella l’attività di blogger.
Ed è con vero piacere che mi accingo a raccontare l’ultima delle mie incursioni.

Stavolta il mio “sporco lavoro” mi ha portata nel cuore di uno dei rioni più animati della mia città, la Sanità. Un quartiere popolare che è stato fonte d’ispirazione per canzoni, cinema, teatro (citato anche dal maestro Eduardo De Filippo), e che ha dato i natali al grande Totò.

Qui dal 1951 è attiva la pizzeria Da Concettina ai Tre Santi della famiglia Oliva, il cui nome deriva dal fatto che sorge accanto all’edicola votiva dedicata ai Santi Anna, Alfonso Maria de’ Liguori e Vincenzo Ferreri.

IMG_2415

Edicola votiva dedicata ai Tre Santi

IMG_23751

Il forno a legna

IMG_2378

Interno pizzeria

IMG_2377

Interno pizzeria


Mercoledì 26 giugno gli Oliva hanno presentato alla stampa alcune delle loro nuove proposte, organizzando una giornata ricca di eventi ideati in collaborazione con gli esperti di comunicazione Monica Piscitelli e Antonio Puzzi.

La sede storica della pizzeria è stata protagonista del lancio di un nuovo menu, la “Pizzologia”: una rosa di 7 pizze – omaggio alla città di Napoli – per le quali sono stati scelti ingredienti di altissima qualità delle migliori aziende campane.

Per testare la bontà dell’offerta, sotto i nostri denti sono finite due tipologie di Montanare fritte (classica e con Pomodoro cuore di bue, cipolla di Tropea, olio extravergine d’oliva Dop e Parmigiano Reggiano), una Margherita condita con l’eccellente mozzarella di bufala Dop del Caseificio Il Casolare, la pizza Cetara (con olive nere caiazzane, capperi bio e filetti di alici di Cetara) e la sorprendente Costiera con fior di latte, limone di Sorrento Igp, pepe e olio extravergine d’oliva  della Penisola Sorrentina Dop.

Buono l’impasto con 12 ore di lievitazione, realizzato dal titolare Antonio Oliva.

IMG_2384

Salvatore Oliva

IMG_2388IMG_2390
IMG_2391

Antonio e Salvatore Oliva

IMG_2397

Montanare fritte

IMG_2404

Montanare estive con cipolla di Tropea

IMG_2406

Margherita

Cetara

Cetara

Costiera

Costiera


Tutti campani anche gli abbinamenti brassicoli proposti: le birre artigianali SerroCroce di Monteverde (Avellino), Maltovivo di Ponte (Benevento) e Birrificio Irpino di Manocalzati (Avellino).

IMG_2381IMG_2410IMG_2453
È stato il giovane Ciro Oliva, figlio di Antonio ed erede di quarta generazione della famiglia, a intrattenere il pubblico e ad illustrare l’intero progetto di rinnovamento.

Pizzaiolo ufficiale della casa è Salvatore Oliva, mentre al forno opera Ciro Pellecchia.

IMG_2400

Antonio Puzzi e Ciro Oliva

IMG_2427

Salvatore Oliva, Ciro Oliva, Antonio Oliva, Ciro Pellecchia

 
D’obbligo ricordare che la pizzeria propone anche pizze senza glutine.

Nell’occasione è stato presentato anche il nuovo locale destinato all’asporto e alla friggitoria, dove lavorano i pizzaioli Luigi Oliva e Alessandro Persico.

IMG_2455
IMG_2457

Alessandro Persico


Qui è stata istituzionalizzata una prassi già in uso da tempo, la Pizza sospesa, ovvero la possibilità di lasciare un contributo per offrire una pizza a chi non può permettersela.
Il primo donatore d’eccezione è stato l’attore partenopeo Francesco Paolantoni, ospite dell’evento inaugurale.

IMG_2393

Antonio Puzzi e Francesco Paolantoni

IMG_2460

La giornata è proseguita con la visita alle Catacombe di San Gaudioso e con uno spettacolo di musica e voci di Napoli.

Una bella iniziativa a tutto campo per far conoscere realtà spesso sottovalutate, spesso sopraffatte dai pregiudizi, ma che invece hanno tanto da offrire.
 
 
Da Concettina ai Tre Santi – Pizzeria Oliva
Via Arena alla Sanità, 7 bis – Napoli
tel. 081/290037
Print Friendly

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!