GENNARO ESPOSITO A “QUI CUCINARE È DOP”


Qui cucinare è DOP
è un road show culinario promosso dai consorzi di tutela di quattro grandi formaggi Dop italiani – Asiago, Mozzarella di Bufala Campana, Parmigiano-Reggiano e Pecorino Sardo – che ha lo scopo di valorizzare le eccellenze e le tradizioni gastronomiche di quattro diverse regioni. 


I formaggi sono stati reinterpretati nel corso di quattro show cooking itineranti da illustri chef: Luigi Pomata a Oristano, Massimo Bottura a Modena, Carlo Cracco a Vicenza e, il 26 novembre, Gennaro Esposito a Napoli.

Gennaro Esposito

L’Hotel Palazzo Alabardieri ha accolto il bistellato chef campano in un incontro destinato prevalentemente a ristoratori e operatori del settore alimentare (ma pieno anche di appassionati), al quale ha presenziato il direttore del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop Antonio Lucisano e, come gueststar, il maestro pizzaiolo Enzo Coccia.

Enzo Coccia, Antonio Lucisano e Gennaro Esposito

I relatori hanno messo in risalto l’importanza del patrimonio caseario della Campania e dell’Italia in genere, ma hanno anche evidenziato il problema dell’assenza di legislazioni che tutelino i prodotti italiani dalle contraffazioni a livello internazionale. L’unica difesa possibile è creare prodotti di altissima qualità, che siano facilmente identificabili per la loro eccellenza e quindi sempre più difficili da falsificare.
L’incontro ha avuto una parte tecnico-teorica guidata dalla dottoressa Cristina Mariani (Albo dei Dottori Agronomi e Forestali della provincia di Verona), che ha illustrato le caratteristiche dei quattro formaggi presentati in questa manifestazione e il ruolo dei Consorzi nella tutela e salvaguardia del corretto uso della Dop, e nella promozione e valorizzazione della denominazione protetta nei confronti dei produttori e consumatori.

Cristina Mariani

Si è poi passati alla degustazione, partendo dal formaggio più giovane fino ad arrivare a quello più stagionato. Nell’ordine: Mozzarella di Bufala campana Dop, Asiago Dop fresco, Asiago Dop stagionato, Pecorino Sardo Dop dolce, Pecorino Sardo Dop maturo e infine Parmigiano-Reggiano Dop. Notevoli le differenze di consistenze, di aromi e di sapori, ma con il comune denominatore dell’eccellenza!


Ed ecco quindi il turno di Gennaro Esposito e la sua lezione di alta cucina! Con la collaborazione del sous chef Giuseppe Di Martino, sono state realizzate tre ricette utilizzando tra gli ingredienti i formaggi Dop protagonisti dell’evento. 

Giuseppe Di Martino

Cipolla caramellata con fonduta di Asiago Dop e tartufo bianco, Ravioli farciti con gelatina di Parmigiano-Reggiano Dop e Quaglia confit con Pecorino Sardo Dop i piatti che hanno ingolosito tutti i presenti!

Cipolla caramellata con fonduta di Asiago Dop e tartufo bianco
Ravioli farciti con gelatina di Parmigiano-Reggiano Dop
Quaglia confit con Pecorino Sardo Dop

La quarta ricetta è stata proposta dalla vincitrice del contest web “Ricette al Formaggio Dop” per la categoria Mozzarella di Bufala Campana Dop: Antonella Rossi, chef del ristorante napoletano Napoli Mia, ha presentato il suo piatto “Un’idea di fresella”.

Antonella Rossi
Un’idea di fresella

Menzione speciale per il foodblogger Andrea Zinno per la sua Minestra di orzo perlato, pomodoro casalino e Mozzarella di Bufala Campana Dop.

Andrea Zinno

Grandi i formaggi e grandissimo Gennaro!!! :-)
Print Friendly

You may also like...

2 Responses

  1. Tonia scrive:

    ciao Daniela, c'ero anch'io e mi è piaciuto molto..trovo il tuo post esaustivo e carino e le foto perfette , ti aggiungo per seguirti ancora ciao a presto…!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!