I DUE CONCIATI SI INCONTRANO

Sagra 7 maggio


Ci sono situazioni talmente piene di stimoli, di spunti, di cose affascinanti da raccontare, da non sapere da quale parte iniziare!

Quello di giovedì 7 maggio da Sagra è stato un evento speciale.
Per il luogo in cui si è svolto, per i protagonisti che lo hanno reso tale, per la kermesse nella quale era inserito. Per i contenuti. Per ciò che ha rappresentato.

Proviamo ad andare con ordine.

Sagra è una curatissima bottega del gusto situata nel cuore del Vomero, nella quale trovano posto chicche assolute scovate in giro dai titolari Salvatore Lista e la moglie Grazia. Tanti prodotti di piccoli artigiani scelti con meticolosità e acquistati direttamente alla fonte, senza avvalersi di intermediari.
Questo ha consentito a Salvatore e Grazia di instaurare ottimi rapporti con vari produttori.
Con due di essi, Manuel Lombardi e Loreto Pacitti, si è deciso di organizzare un aperitivo-degustazione nell’ambito di Wine&Thecity, la rassegna dedicata alla cultura enologica che quest’anno per la prima volta coinvolge anche il quartiere collinare partenopeo.
Un appuntamento tutto all’insegna del buon formaggio, per la precisione di due “conciati”.

IMG_9111

Manuel Lombardi, Salvatore Lista e Loreto Pacitti

IMG_9069

Loreto Pacitti e Manuel Lombardi

IMG_9138

Manuel Lombardi e Loreto Pacitti

IMG_9079

Il Conciato San Vittore e il Conciato romano


Manuel Lombardi lo conosciamo da tempo. È un casaro appassionato, che racconta instancabilmente del suo territorio, l’Alto Casertano, e della sua famiglia, emigrata in Belgio e poi ritornata con l’idea di ripartire dalle origini, dalla terra, da un formaggio antico quale il Conciato romano. Un formaggio potente, che sa di pecore, di pascoli, di fieno, di stalla, di erbe, di peperoncino; un concentrato di sapori che inizia dall’amaro e finisce nel dolce quasi fosse cioccolato bianco.
Le anforette marchiate Le Campestre contenenti le preziose formelle di cacio, simbolo di qualità e di lavoro svolto con dedizione, campeggiano nei ristoranti e nelle pizzerie gourmet, fanno la loro comparsa nelle manifestazioni Slow Food (in quanto Presidio) e nei concorsi più prestigiosi, spiccano nelle vetrine delle botteghe del gusto più attente e competenti come quella dei Lista.

IMG_9078

Il Conciato romano Le Campestre

IMG_9174

Il Conciato romano Le Campestre

IMG_9085

Il Conciato romano Le Campestre


Bellissima scoperta è stata quella del Conciato di San Vittore, formaggio ovino a latte crudo della famiglia Pacitti di Picinisco, nel frusinate, ex Terra di lavoro.
Un cacio antichissimo al pari del precedente, ma con una stagionatura decisamente inferiore (30-40 giorni contro i 6 mesi minimi del conciato romano e aerobica invece che anaerobica), dalla pasta caratterizzata da un intenso odore lattico acido e con la crosta “conciata” da una decina di erbe aromatiche tra le quali il timo serpillo e il finocchietto selvatico.

IMG_9076

Il Conciato di San Vittore

IMG_9183

Il Conciato di San Vittore


A queste due meraviglie della storia e della natura sono stati abbinati i vini delle Cantine Rao di Caiazzo, altra realtà virtuosa del casertano.

IMG_9074

Cantine Rao

IMG_9091IMG_9152


Ma l’incontro non si è limitato a un semplice assaggino dei formaggi in purezza.
La generosità dei Lista e di tutti gli artigiani intervenuti ha fatto sì che alla modica cifra di 10 euro si potesse compiere un vero e proprio percorso gastronomico, comprendente due primi piatti con pasta del Pastificio dei Campi di Gragnano e i due conciati (uno con lardo di maiale nero casertano dell’Agrizootecnica Cafasso Mattia e Conciato romano grattugiato, l’altro con pesto di Broccolo Aprilatico di Paternopoli presidio Slow Food e Conciato di San Vittore), tre tipi di Focacce materane con i due conciati, Fagioli di Atina, Insalata dell’azienda biologica Immacolata Migliaccio di Carinola (Caserta) e infine il gelato “agricolo” con latte di Pezzata rossa dell’azienda agricola Savoia di Roccabascerana (Avellino).

IMG_9154

Lardiata con suino casertano e conciato romano grattugiato

IMG_9159

Pesto di broccolo aprilatico e conciato di San Vittore

IMG_9165

Focaccia materana alla zucca

IMG_9167

Focaccia materana al carbone vegetale

IMG_9189

Fagioli di Atina

IMG_9207IMG_9222
Una full immersion nella storia, nei territori, nei sapori più autentici e genuini, nel buon bere, nella passione che anima tantissimi artigiani del gusto.

 

Sagra
Via Ruoppolo, 27/29 – Napoli
tel. 349/6121468

Cantine Rao
Via Pantaniello – Località Bucciano – Caiazzo, Caserta
tel. 0823/868620
www.cantinerao.com

Azienda Agricola Pacitti
Contrada Serre, 61/62 – Picinisco, Frosinone
tel. 0776/688183
www.casalawrence.it

Le Campestre
Via Buonomini – Castel di Sasso, Caserta
tel. 0823/878277
lecampestre.it

Azienda Agricola Savoia
Via Cantone, 84  località Tufara Valle – Roccabascerana, Avellino
tel. 0824/840130

Azienda Biologica Immacolata Migliaccio
Strada Provinciale, 221 – Nocelleto di Carinola, Caserta
tel. 333/2734743
www.abim.it


Precedente incursione da Sagra: http://allassaggio.it/botteghe-del-gusto-in-festa-a-napoli/

Ulteriori informazioni sulla kermesse Wine&Thecity: http://allassaggio.it/presentata-ledizione-2015-di-winethecity/

La nostra visita a Le Campestre: http://allassaggio.it/la-pizza-del-territorio-franco-pepe-e-i-produttori-dellalto-casertano/


Print Friendly

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!