IL PANETTONE SECONDO CARACCIOLO

il-panettone-secondo-caracciolo
È il dolce simbolo dell’italianità in pasticceria, un prodotto che ormai travalica stagionalità e regionalità: il panettone.
Al re dei lievitati è stato dedicato a Napoli un evento a metà tra competizione e degustazione, Il Panettone secondo Caracciolo, andato in scena venerdì 18 novembre a Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel.

canditi
Una giuria d’eccezione composta da grandi pastry chef e da nomi illustri del mondo dell’enogastronomia ha valutato i panettoni relativi a due sfide, quella riservata ai maestri pasticceri e quella dedicata ai foodblogger.

Questi i membri della giuria: Iginio Massari (il “Maestro dei Maestri”), Achille Zoia (“padre” del panettone moderno), Gino Fabbri (Presidente dell’Accademia dei Maestri Pasticcieri Italiani), Vittorio Santoro (Direttore della CAST Alimenti di Brescia), Francesco Boccia (Campione del Mondo di Pasticceria in carica), Pinella Orgiana (Foodblogger), Daniele Riccardi (Chef dell’hotel Caracciolo MGallery by Sofitel), Annalisa Leopolda Cavaleri (Giornalista Enogastronomica), Luciano Pignataro (Giornalista Enogastronomico).

conferenza-stampa

Achille Zoia, Iginio Massari, Vittorio Santoro, Francesco Boccia e Gino Fabbri

massari

Il presidente di giuria Iginio Massari


I maestri in gara si sono dati battaglia su due prove di abbinamento: la prima tra un proprio panettone e un vino locale obbligatorio, la seconda abbinando un altro dei propri panettoni a un vino a scelta libera.

antoniazzi

Marco Antoniazzi (Pasticceria Antoniazzi, Bagnolo San Vito)

comaschi

Davide Comaschi (davidecomaschi.it)

de-riso

Sal De Riso (Pasticceria Sal De Riso, Minori)

de-rosa

Giancarlo De Rosa (Levitus Italia)

gabbiano

Salvatore Gabbiano (Pasticceria Gabbiano, Pompei)

macellaro

Pietro Macellaro (Pasticceria Agricola Cilentana, Piaggine)

marigliano

Pasquale Marigliano (Pasticceria Pasquale Marigliano, San Gennarello di Ottaviano)

pepe

Alfonso Pepe (Pasticceria Pepe, Sant’Egidio del Monte Albino)

rinella

Marco Rinella (Cristalli di Zucchero, Roma)

sacchetti

Paolo Sacchetti (Nuovo Mondo, Prato)

tiri

Vincenzo Tiri (Pasticceria Tiri, Acerenza)


Ed ecco la lista dei vincitori:
Miglior panettone Foodblogger: Augusto Tino Bevilacqua di “Golosi si nasce”
Miglior vino: Blum della cantina Ognissole (abbinato a Giancarlo De Rosa)
Miglior abbinamento libero: Alfonso Pepe (panettone alle albicocche del Vesuvio e passito Mel di Antonio Caggiano)
Miglior somma di abbinamenti (Premio Iginio Massari): Pietro Macellaro
Miglior abbinamento obbligatorio, premio Zoia, premio Caracciolo miglior panettone: Marco Rinella della pasticceria “Cristalli di zucchero” di Roma

Noi di All’assaggio, più modestamente, vogliamo fare la nostra specialissima menzione per L’Anello di Monaco della pasticceria Antoniazzi di Bagnolo San Vito (Mantova), premiata con le “Due Torte” nella guida Pasticceri & Pasticcerie 2017 del Gambero Rosso: un lievitato a forma di anello con ripieno originale di mandorle, nocciole, marron glacés e marsala intrecciati nell’impasto.

anello-di-monaco  
Palazzo Caracciolo
Via Carbonara, 112 – Napoli
tel. 081/0160111
http://palazzocaracciolo.it

Il Panettone secondo Caracciolo
www.facebook.com/panettonecaracciolo/?fref=ts
www.ilpanettonesecondocaracciolo.it

Print Friendly

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!