KRÈSIOS

logo-2
Una domenica d’agosto, quattro gastrofili affamati e la curiosità di andare a provare i piatti dello chef appena nominato “Giovane dell’anno” dalla Guida Ristoranti Espresso 2013. Ed eccoci quindi tutti insieme alla volta di Telese Terme, destinazione Krèsios.

Avevamo già incontrato lo chef Giuseppe Iannotti in occasione dell’evento ‘A Pasta svoltosi a Gragnano il 23 giugno (resoconto qui); la sua “Pasta e patate” preparata con croste di parmigiano e buccia di limone ci aveva impressionato favorevolmente.

Qui a casa sua, lo chef ha dimostrato una creatività e una maestria sbalorditive.
Accostamenti inusuali e realizzazioni sorprendenti hanno dato vita a un’esperienza sensoriale coinvolgente ed anche divertente.

Il benvenuto a tavola è magistrale: panini caldi dai gusti avvolgenti, burro francese e una selezione di tre tipi di sale (sale rosa del Perù, sale Maldon e sale affumicato).

IMG_1082

Pane della casa

IMG_1085

Grissini

IMG_1086

Burro francese

IMG_1087

Selezione di sale

IMG_1092

Entrée: Tartare di tonno con panna acida, germogli e aceto balsamico


Gli antipasti sono stupefacenti. La nostra ordinazione si potrebbe riassumere con tre “Mozzarella e pomodoro” e una Simmenthal, che detto in questi termini farebbe pensare a uno sbrigativo spuntino svuotadispensa! Quello che è poi effettivamente arrivato in tavola sono dei piatti decisamente articolati, con un evidente gioco di contrasti, ricchi di sapori netti e intensi.
Ben lungi dalla familiare Caprese, l’abbinamento tra latticino e solanacea è declinato in gelato fritto di mozzarella di bufala su gazpacho di pomodoro, piacevolmente dolce e salato, mentre la Simmenthal di vitello – di certo non proveniente da una scatoletta – è accompagnata da erbette varie, confettura di lamponi, noci e crocchetta di patate destrutturata in vasetto.

IMG_1106

Mozzarella e pomodoro: gelato fritto di mozzarella, gazpacho di pomodoro, pane all’origano

IMG_1102

Simmenthal di vitello, songino, lamponi, noci e croquette di patate rosse di Pietraroia


Altrettanto inconsueti e squisiti i primi: Gnocchi di patate viola con maionese di ricci di mare e pepe rosa, dall’inebriante profumo di prezzemolo, ed eleganti Ravioli rosa di melannurca e ricotta di fuscella con riduzione di burro di vacche rosse, salvia e noci, dalla particolare contrapposizione di temperature.

IMG_1114

Gnocchi di patate viola, maionese di ricci di mare e pepe rosa

IMG_1120

Ravioli rosa di melannurca e ricotta di fuscella con riduzione di burro di vacche rosse, salvia e noci


Menzione speciale per i dolci. Geniali, allusivi, spiazzanti e soprattutto ottimi!
Composizioni spettacolari e inaspettate, frutto di un attento lavoro di ricerca, che hanno concluso degnamente il nostro percorso all’insegna del gusto e dell’inventiva.

IMG_1124

Pre-dessert: Cubo di cocco con inserto al lampone e cialda di cioccolato

IMG_1145

A.B.Chocolat

IMG_1134

V.m.18 y.: Sex on the beach

IMG_1149

L’albero di frutta

IMG_1137

Marshmallow al limone e salsa alle more


Post-dessert assolutamente azzeccato, una tavolozza di dolcetti, praline, gelatine e macarons particolarmente apprezzati dalla sottoscritta!!!

IMG_1163

Post-dessert


Con cortesia non inattesa, lo chef è venuto a salutarci dopo il pranzo, e ci ha illustrato com’è nato il suo progetto di questo locale multiforme e polifunzionale in una terra al di fuori degli abituali circuiti enogastronomici.

Da parte nostra, auguriamo a Giuseppe Iannotti un futuro sempre più luminoso e gli dedichiamo un enorme “In bocca al lupo” per la sua avventura.

IMG_1169IMG_1170IMG_1178
 
Krèsios
Via San Giovanni, 59 – Telese Terme, Benevento
tel. 0824/940723
Print Friendly

You may also like...

2 Responses

  1. Milady scrive:

    non poteva esserci resoconto più esauriente e descrittivo. Peccato che non si possano trasmettere i profumi… :))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!