STORIE DI PIZZA

pizzeria-al-22
Pizza: una parola presente in tutti i vocabolari, un piatto amato e conosciuto in tutto il mondo, un’ambasciatrice della gastronomia italiana.

Decantata nel corso dei secoli nella musica come nella letteratura, celebrata in ogni dove, la pizza è una vera icona della tradizione e della storia napoletana.

Di aneddoti, storielle e notizie curiose legati al celeberrimo disco di pasta si è parlato nel corso dell’appuntamento di martedì 2 luglio, nuova tappa del tour “Alla Scoperta della Vera Pizza Napoletana” presso la pizzeria Al 22

Pizzeria Al 22
La formula ormai collaudata degli incontri prevede gli interventi di rappresentanti dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, di produttori partner e la moderazione della giornalista enogastronomica Laura Gambacorta, oltre che la realizzazione di quattro diverse tipologie di pizze napoletane da parte di un “padrone di casa” (nello specifico, Giovanni Improta) e di un pizzaiolo ospite (stavolta è stato il turno di Giuliano Bucci de “La Fattoria” di Roccaraso).

IMG_7820

Giuliano Bucci e Giovanni Improta

IMG_7956

Giovanni Improta

IMG_7925

Giuliano Bucci


È stato il Direttore Generale dell’AVPN Stefano Auricchio a tracciare un bilancio provvisorio del ciclo di incontri, evidenziando l’elevato valore gastronomico raggiunto dai pizzaioli che hanno audacemente sperimentato mediante la realizzazione di impasti attenti, l’utilizzo di ingredienti ricercati e di abbinamenti indovinati.

IMG_7841

Stefano Auricchio


A ripercorrere la storia della pizza napoletana, il giornalista Tommaso Esposito.

Differenze qualitative e di dimensioni tra pizze da asporto vendute in giro nella stufa e quelle da consumare al tavolo sono specchio dei tempi e rendono l’idea della distinzione tra ceti sociali nel corso delle varie epoche.

IMG_7883

Tommaso Esposito e Laura Gambacorta


Significative anche le delucidazioni sul mondo brassicolo fornite da Rolando Bossi del Gruppo Radeberger, del cui paniere fanno parte le birre degustate nel corso della serata: la bionda Dab, la Weizen Schöfferhofer e la rossa Norbertus Kardinal.

IMG_7962

Rolando Bossi

IMG_7970IMG_8009IMG_8053

Altrettanto rilevante l’incoraggiamento a un sempre maggiore utilizzo di olio extravergine d’oliva di qualità nelle pizzerie: di fronte ai benefici apportati non c’è ragione di prezzo che tenga.

Queste le pizze e le sfizioserie in degustazione in questa occasione:

Crocchè e frittelline di ricotta

IMG_7862

Margherita con S. Marzano e Fior di Latte di Agerola
 
IMG_7965

Pizza con pomodorini del piennolo del Vesuvio DOP, alici del golfo fresche, aglio e origano degli Alburni

IMG_7995

Pizza bianca con provola e zucchine

IMG_8051

Pizza Reginella d’Abruzzo con provola affumicata, mortadellina di Campotosto (salame tipico della provincia aquilana), valeriana, pomodorini, pecorino a scaglie abruzzese e mosto cotto a gocce 

IMG_8077

Per concludere, tiramisù della casa abbinato ai prodotti dell’Antica Distilleria Petrone: Guappa, l’unico liquore a base di latte di bufala campana, e Falernum, liquore di ratafià a base di vino da uve Primitivo.

La serata è stata resa possibile grazie al supporto de Le 5 Stagioni, casa Barone, Ciao Pomodoro, Ferrarelle, Dab e Agrigenus.

IMG_7791IMG_7845IMG_8087
 
Pizzeria – Trattoria Al 22
Via Pignasecca, 22 – Napoli
tel. 081/5522726
Print Friendly

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!