UNA MASTERCHEF A QUARTO

MasterChef è un talent show culinario ben consolidato nel palinstesto internazionale, di cui esistono diverse edizioni in vari paesi del globo (tra i quali Regno Unito, Australia e Stati Uniti d’America). Lo scorso anno ne è stata realizzata per la prima volta la versione italiana – trasmessa da Cielo Tv – che si è dimostrata seguitissima e in grado di catalizzare spettatori anche tra i meno appassionati dei programmi di cucina.
Cuochi amatoriali si sono sfidati ai fornelli in una serie di prove a eliminazione, fino al duello finale che ha visto contrapposti il modenese Spyros e la napoletana Luisa Cuozzo.

Ed è stata proprio quest’ultima – seconda classificata nella competizione televisiva – ad esordire in veste di chef al Quartum Store, nell’ambito di un evento curato da Cantine Di Criscio e Laura Gambacorta che ha avuto luogo nella serata di venerdì 16 marzo.

In televisione Luisa ha impressionato per energia, forza di volontà e combattività; di persona, si è rivelata una ragazza aperta e spontanea, piena di determinazione ma al contempo consapevole della necessità di dover lavorare sodo. Al momento infatti è impegnata in un tirocinio presso il ristorante napoletano Veritas; inoltre, collabora con la rivista Torte, sulla quale offre un saggio della sua grande passione per la pasticceria (ricordiamo che la sua impeccabile riproduzione di un dessert le è valsa i complimenti di Gualtiero Marchesi!).

Per gli ospiti intervenuti alla cena nel locale di Quarto, Luisa ha ideato un menu tutto ittico, scegliendo di utilizzare per i suoi piatti anche i prodotti di due aziende agricole biologiche: i pomodorini del piennolo di casa Barone e le cicerchie dell’azienda Gentilcore.

I vini in abbinamento ovviamente sono stati quelli delle Cantine Di Criscio (cantine che ho visitato personalmente sotto la guida di Francesca Adelaide Di Criscio). Da sottolineare che la cena si è svolta su due livelli: quello superiore, in cui c’è lo Store (punto vendita di vino e altri prodotti pregiati) e quello inferiore, dove si trova la bottaia, un ambiente davvero suggestivo.

Con l’ausilio della sua brigata in rosa (tra le collaboratrici anche la sorella Iolanda), Luisa ha stupito piacevolmente i presenti, lasciando intravedere buone doti culinarie e un futuro in ascesa.

L’ultima annotazione è per le mie compagne d’avventura; ho condiviso un tavolo tutto al femminile con tre donne in gamba, che ringrazio per la cordialità e per la piacevole conversazione :-)

DSC03007bis

Quartum Store

DSC03029DSC03037Immagine-144

DSC03013

La giovane chef Luisa Cuozzo

DSC03020

Luisa Cuozzo e Laura Gambacorta

La bottaia

La bottaia

La cantina

La cantina

Falanghina Campi Flegrei Doc

Falanghina Campi Flegrei Doc

DSC03057bis

Laura Gambacorta, Luisa Cuozzo e Francesca Adelaide Di Criscio

DSC03063

Crespelle in rosa con gamberi

DSC03064

Crema di patate con polpo arricciato

DSC03068

“Cuoppo” di alici fritte

Immagine-161

Vellutata di cicerchie con baccalà e pancetta croccante

Immagine-166

Crema inglese con soffice al fondente e spuma di marroni

 

Quartum Store – Cantine Di Criscio

Via Giorgio De Falco, 5/A – Quarto, Napoli
tel. 081/8765942
Print Friendly

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!