INCURSIONI DI GUSTO DA PEPE IN GRANI

Pepe


Franco Pepe
non è solo uno dei maestri pizzaioli contemporanei più stimati: è anche un narratore del territorio.

Un testimonial del Medio Volturno, da anni impegnato nella promozione e valorizzazione della sua terra attraverso un costante interscambio con artigiani, produttori e rispettivi prodotti.

Sulle sue apprezzatissime pizze finiscono ortaggi, salumi e formaggi che raccontano la dedizione e la fatica degli uomini di Terra di Lavoro, così come i calici della sua pizzeria Pepe in Grani si riempiono di birre artigianali e vini che contengono l’essenza stessa del casertano.

L’ultima occasione in ordine temporale per portare ancora una volta alla ribalta storie, volti e tradizioni è stata l’evento Incursioni di Gusto, svoltosi domenica 24 gennaio presso il locale caiatino del maestro. image Un percorso che si è snodato inizialmente attraverso la degustazione libera dei carciofi arrostiti di Peppe Cristillo, dei formaggi del Caseificio Optimum Sancti Petri di Giuseppe Iaconelli (tra i quali i caci bufalini affinati al sidro di mele e al pallagrello nero) e Il Casolare di Mimmo La Vecchia e della coppa di testa di Berardino Lombardo (Agriturismo Il Contadino di Caianello).

IMG_7203

Carciofi arrostiti di Peppe Cristillo

image

I formaggi del Caseificio Optimum Sancti Petri di Giuseppe Iaconelli

image

I latticini del Caseificio Il Casolare di Mimmo La Vecchia

image

La coppa di testa dell’Agriturismo Il Contadino di Berardino Lombardo

image

Berardino Lombardo, Giuseppe Iaconelli e Mimmo La Vecchia


Successivamente, sono entrate in campo le creature di Franco Pepe, a cominciare dalla pizza in teglia cosiddetta Pezzentella, in riferimento alla preparazione abitualmente approntata in casa dalle massaie con gli avanzi di impasto del pane.
Tutt’altra storia quella del maestro Pepe, ottima e sofficissima al pari di quelle tonde ma che (ahimè) non è presente in menu e non lo sarà neanche nell’immediato futuro.
Un’“una tantum” assai gradita.

image

La pizza in teglia Pezzentella di Franco Pepe


Ed ecco quindi le regine, le pizze: Aglio, olio e peperoncino e la famosa Margherita sbagliata, premiata dalla guida Pizzerie d’Italia 2016 del Gambero Rosso come Pizza dell’anno. Infornata solo con mozzarella, con aggiunta, dopo la cottura, di salsa di pomodoro riccio (una varietà locale) a crudo e riduzione di basilico, conserva tutto il gusto del pomodoro fresco.

Franco Pepe

Franco Pepe

image

Pizza aglio, olio e peperoncino di Franco Pepe

image

Margherita sbagliata di Franco Pepe


Durante il servizio, Emilio Pompeo, cuoco-artista conosciuto come Capitan Food, ha intrattenuto il pubblico con la sua brigata composta da pirati e briganti con musica, canti popolari e poesie, in una sorta di teatro vivente all’interno della sala.
Rime a tema culinario si sono alternate a trascinanti ballate dal vivo.

image

Capitan Food e Franco Pepe

image
È stato poi il turno di un ospite d’eccezione, grande amico del padrone di casa: Nino Di Costanzo, già Executive Chef del Mosaico dell’Hotel Terme Manzi di Ischia (dove ha conquistato due stelle Michelin), attualmente consulente gastronomico.
Dalle sue pentole sono venuti fuori il Risotto di semola alla carbonara (con parmigiano, pecorino e pancetta croccante) e gli Spaghetti ai 4 pomodori, nei quali la pasta di Gragnano è stata abbinata a quattro tipologie diverse di pomodori. Piatto fantastico!

image

Risotto di semola alla carbonara di Nino Di Costanzo

image

Spaghetti ai 4 pomodori di Nino Di Costanzo


Il già citato Berardino Lombardo ha firmato il tenerissimo Maialino con scarola condita con pinoli e uvetta, mentre un altro ospite eccellente, il maestro pasticcere Alfonso Pepe (solo omonimo del pizza chef) è stato l’autore di uno straordinario dessert, Leggerezza al pistacchio, un tripudio di ricotta, cioccolato bianco e pistacchio, con base croccante ai cereali.

image

Maialino con scarola di Berardino Lombardo

image

Leggerezza al pistacchio di Alfonso Pepe


Tante le incursioni quindi nelle cucine di Pepe in Grani, per un pranzo in allegria che ha fatto registrare il sold out con un considerevole anticipo rispetto alla data programmata.

image

Franco Pepe, Berardino Lombardo, Nino Di Costanzo e Alfonso Pepe


Noi di All’assaggio siamo strenui sostenitori del lavoro portato avanti dal maestro Franco Pepe e dai suoi colleghi: l’unione fa la forza.
E se ci guadagna anche il gusto, ancora meglio!


Pepe in Grani
Vico S. Giovanni Battista, 3 – Caiazzo, Caserta
tel. 0823/862718
www.pepeingrani.it


Il precedente incontro tra maestri organizzato da Pepe in Grani: http://allassaggio.it/franco-pepe-incontra-nino-di-costanzo-e-alfonso-pepe/

Print Friendly

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!