NASCE A NAPOLI MEATIN’ CUOCO E CARBONE

meatin-2Bp
Arriva a Napoli una nuova, interessante realtà ristorativa. La prima, in città, ad essere interamente incentrata sulla cucina italiana con la tecnica americana del barbecue a carbone, dall’antipasto fino al dolce.


Parliamo di Meatin’, la cui tagline Cuoco e Carbone è indicativa del concept innovativo.

Il Carbone è quello realizzato con legname puro privo di additivi utilizzato con i barbecue Weber®, sui quali verrà arrostita la carne. Cuoco sta, invece, per la parte relativa all’arte culinaria, con la consulenza d’eccezione dello chef Peppe Guida, Stella Michelin con la sua Osteria Nonna Rosa a Vico Equense.

Cinquanta coperti, tavoli con piano in legno massello senza tovaglia, cucina a vista, il locale nasce dalla volontà di Angelo Aruta, Luca Nappi e Giovanni Stanzione, tre imprenditori under 40 che si sono affidati al food consultant Maurizio Cortese e alla comunicazione stampa di Di Punto Studio per la realizzazione di un progetto improntato sull’alta qualità.

sala

Fonte: ufficio stampa

vini

Fonte: ufficio stampa

IMG_6342
IMG_6338

La cucina a vista

IMG_6344

Giovanni Stanzione, Luca Nappi e Angelo Aruta


Le carni e i salumi a Km 100 provengono dalla macelleria di Mario Carrabs, artigiano irpino dalla lunga esperienza, responsabile anche delle “carte di identità” delle carni bovine che si trovano sui tavoli, accanto ai menu.
Il resident chef è il giovane Paolo Cozzolino.

etichettatura

Fonte: ufficio stampa

IMG_6376

Al centro, Paolo Cozzolino, a destra Peppe Guida


Mercoledì 12 novembre ha avuto luogo l’inaugurazione riservata alla stampa, alla presenza di tutti gli artefici dell’ideazione di Meatin’.

IMG_6354

Mario Carrabs, Paolo Cozzolino, Peppe Guida, Donatella Bernabò Silorata, Maurizio Cortese e Luca Nappi


L’energico e incontenibile Mario Carrabs ha illustrato con dovizia di particolari la selezione di affettati proposti. Non è produttore in prima persona, ma ha tanti conferenti. Lavora i salumi ancora con metodi tradizionali, senza conservanti, e con essiccazione praticata all’aperto o tramite camino. Prosciutto, capicollo, soppressata, salsiccia sono le sue perle, insieme a due chicche: pancetta e guanciale all’aglianico.
È anche affinatore di formaggi; il pecorino in carta proviene da pecore di razza Laticauda, allevate allo stato brado.

IMG_6387

Salumi di Mario Carrabs

IMG_6389

Salumi di Mario Carrabs

IMG_6390

Salumi di Mario Carrabs

IMG_6380

Salumi di Mario Carrabs


L’unico primo piatto presente nel menu è il Delicato Sorrentino, diventato in breve tempo il signature dish di Peppe Guida dopo essere stato proposto nel corso del convegno Le Strade della Mozzarella 2014. E quindi, dopo averne sentito tanto favoleggiare, finalmente ho potuto gustarlo!
Una deliziosa minestra di pasta mista artigianale di Gragnano (il formato “Mischiato delicato” del Pastificio dei Campi, divenuto anch’esso mitico grazie a questo piatto), con pomodori datterini gialli, mozzarella di bufala campana dop, pesto di basilico e buccia di limone, sormontata da schiuma di mozzarella.

collage1

Peppe Guida e il Delicato Sorrentino


Altro piatto tratto dal menu (con qualche modifica per l’occasione), Battuto di giovenca irpina con burrata e tartufo nero di Bagnoli Irpino. L’inesauribile Carrabs ha spiegato che per il battuto si preferisce utilizzare la femmina del bovino, in quanto la carne è più grassa, più saporita e più tenera.

IMG_6417

Battuto di giovenca irpina con burrata e tartufo nero


Trittico spettacolare di dessert: il panettone con fichi e uva caramellati di Francesco Guida, figlio di Peppe e allievo dello specialista di lievitati Alfonso Pepe, il cioccolato foresta di Gay Odin a simboleggiare il carbone e i biscottini alle noci di ‘E Curti, perfetti da inzuppare nel famoso nucillo della casa vesuviana. Il menu ufficiale però prevede “Dolci al carbone”.

IMG_6423

Peppe Guida

IMG_6428

Panettone di Francesco Guida

IMG_6436

Biscottini alle noci ‘E Curti

IMG_6439

Per questa volta, le braci sono restate spente, ma il 21 novembre ci sarà l’apertura ufficiale al pubblico: e lì, se ne vedranno delle belle.

Complimenti a chi ha ancora il coraggio di investire, di creare, di inseguire sogni.

Ultima annotazione: non chiamatela steakhouse!
 
Meatin’
Via Timavo, 25-27 – Napoli
tel. 081/18893517
Dal lunedì alla domenica dalle 19.30 alle 24.
Sabato e domenica anche dalle 12.00 alle 15.00.
Chiuso il martedì.
 
Parliamo dello chef Peppe Guida anche qui: http://allassaggio.it/attenti-a-quei-due-pizz-pizze-e-p/
Print Friendly

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!