IMPASTI POSSIBILI – FACCIAMO FESTA

 

Imponente raduno di maestri della lievitazione quello di giovedì 6 dicembre al Grand Hotel Parker’s di Napoli. Cinque professionisti a confronto tra sperimentazioni e proposte classiche ideali per le feste ormai alle porte, in un incontro organizzato e moderato da Vincenzo Pagano, direttore del blog Scatti di Gusto.
Vittoria Aiello, Gennaro Esposito e Salvatore La Ragione del ristorante La Torre del Saracino di Vico Equense, Gino Sorbillo, titolare dell’omonima pizzeria napoletana e Alfonso Pepe, pluripremiato pasticcere di Sant’Egidio del Monte Albino specialista in lievitati, hanno dato vita a pani, dolci e panettoni realizzando tutti i loro impasti con farine Antico Molino Caputo

Antimo Caputo

Il team vicano, la cui esperienza nell’arte bianca è in continua evoluzione per mantenere gli stessi elevati standard qualitativi della cucina, ha proposto due pani con lievito madre e una focaccia con lievito di birra, oltre al famoso babà, dolce simbolo del ristorante. 

Vincenzo Bacioterracino, Vittoria Aiello, Salvatore La Ragione e Gennaro Esposito
Vincenzo Pagano e Salvatore La Ragione
Pani e focaccia
Babà

Il pane bianco di grano tenero profumato all’aglio rosso è stato abbinato a del baccalà mantecato; il secondo tipo di pane, realizzato con una miscela di farina di segale, semola rimacinata e farina integrale, arricchito con frutta secca campana, è stato servito con ricotta di bufala e miele Masseria delle Sorgenti. Particolare la lavorazione della focaccia, irrorata in teglia con una emulsione di acqua, olio extravergine d’oliva e sale marino, che le consente così di raggiungere un’altissima idratazione.

Miele Masseria delle Sorgenti

Gino Sorbillo per l’occasione si è presentato nell’inedita veste di pasticcere, proponendo in degustazione dei dolcetti: i “Brutti ma buoni”.

Gino Sorbillo
Brutti ma buoni

Il maestro Pepe ha offerto al pubblico i suoi straordinari dolci natalizi artigianali: pandoro, panettone classico, panettone al limoncello e al cioccolato al latte.

Alfonso Pepe

A dissetare gli ospiti, acqua Ferrarelle e i vini dell’azienda vitivinicola Villa Matilde. La titolare di quest’ultima, Maria Ida Avallone, ha scelto di abbinare alle proposte della serata due tipologie di Falanghina: Falerno del Massico e il passito Eleusi.

Maria Ida Avallone

Ed ecco i protagonisti dell’evento:

Gino Sorbillo, Alfonso Pepe e Gennaro Esposito
Print Friendly

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!