450 GRADI, PIZZA E FRITTI FIRMATI GIANFRANCO IERVOLINO

450_gradi
Lo abbiamo seguito durante tutte le sue peregrinazioni lavorative, augurandoci che trovasse quanto prima la dimensione a lui più consona. E, finalmente, il tanto desiderato progetto da solista di Gianfranco Iervolino ha preso forma: a febbraio di quest’anno il pizza-chef vesuviano ha aperto 450 Gradi a Pomigliano d’Arco.

Un locale che gli assomiglia, cucito su misura come se fosse un abito. Tutti i dettagli raccontano la storia di Gianfranco: il bianco che illumina l’intera sala, gli ornamenti che ricordano il corallo, l’immancabile chitarra all’ingresso, i quadri alle pareti con i simboli della città di Napoli.


La mise en place mostra un’attenzione verso il cliente che di rado si trova in una pizzeria, con tovaglia e tovagliolo in piquet e bicchieri in vetro decorato.

L’offerta di 450 Gradi è molto centrata, solo fritti e pizze.
Nella sezione friggitoria ritroviamo alcuni classici del Maestro come il crocchè preparato con patata violetta e provola di Agerola, la frittatina di bucatini di Gragnano, il fiore di zucca ripieno in pastella.

‘O Ciurillo in pastella: fiore di zucca, ricotta di Agerola, provola di Agerola, pepe, pecorino e salame paesano

‘A Frittata ‘e maccarune: bucatini IGP di Gragnano, besciamella, parmigiano, carne tritata, piselli


L’impasto delle pizze –premiato dal Gambero Rosso – è sempre in gran forma, di ottima digeribilità, rinnovato in seguito alla variazione della farina.
In carta, pizze della tradizione napoletana, pizze d’autore (con ingredienti selezionati, prodotti DOP e IGP) e pizze concept.
Il paniere dei produttori, illustrato minuziosamente nell’accuratissimo menu, include nomi di comprovata affidabilità e molti artigiani dell’Alleanza Slow Food.


Tra i cavalli di battaglia di Iervolino, la sempreverde la pizza Massimo Troisi, guarnita con stracciata di bufala, mortadella Bologna IGP, pesto di pistacchi di Bronte, pistacchi freschi tostati, basilico fresco e olio extravergine d’oliva.

Massimo Troisi: stracciata di bufala, mortadella Bologna IGP, pesto di pistacchi di Bronte, pistacchi freschi tostati, basilico fresco e olio extravergine d’oliva


Le pizze “speciali” riportano l’abbinamento consigliato con il vino. In alternativa, ci sono le birre, tra le quali tre tipologie a marchio proprio: Strong Ale, English Ale e Doppelbock.

Il dolce della casa è sempre una pizza, la Polacca, ispirata alla tipica Polacca aversana. L’impasto di Iervolino va a formare uno scrigno caramellato che racchiude crema pasticcera autoprodotta e amarene sciroppate (unica nota non artigianale): un dolce caldo, avvolgente, dalla crosticina croccante, golosissimo.
Disponibile in due formati, la Polacca riscuote un successo incredibile!

La Polacca: impasto della pizza, crema pasticcera, zucchero caramellato, amarene


Bentornato, Gianfranco.

Il team di 450 Gradi


P.S. Anche la piccola Lilli è venuta con noi e ha gradito 🙂

 
450 Gradi
Via Giotto 2 – Pomigliano d’Arco, Napoli
tel. 081/8847592
www.gianfrancoiervolino.it
www.facebook.com/450gradipomigliano
Aperto tutti i giorni a pranzo e a cena.
Chiuso il martedì.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *