TAPPA IRPINA PER IN THE KITCHEN TOUR CHIC 2015

logo Chic Mercoledì 16 settembre è approdato nuovamente in Campania dopo due anni In The Kitchen Tour, il circuito BtoB ideato dall’Associazione CHIC (www.charmingitalianchef.com).

Per la seconda volta (dopo l’evento al Marennà di Sorbo Serpico del 2013, di cui abbiamo parlato qui), è stata l’Irpinia a ospitare l’invasione di chef, produttori e operatori della ristorazione – soci e non dell’associazione – riunitisi a mostrare, assaggiare, scoprire, testare, inventare, collaborare presso CENA – Culinary School of Italy a Nusco.

gruppo_Chic


Perché, a tutti gli effetti, è di questo che si tratta. Di un meeting all’insegna dei sapori e dell’allegria, dove i prodotti sono il centro di un sistema solare e le stelle del gusto vi ruotano tutt’intorno. Un appuntamento dal quale comunque emerge, con tangibile chiarezza, che è la mano dell’artigiano a fare la differenza.

Eccellenze di territorio e grandi professionisti della cucina uniscono le loro forze per dar vita a combinazioni estemporanee, a spunti da rielaborare in futuro o a veri colpi di genio fatti e finiti.

E il bello è che il tutto avviene sotto gli occhi dei rappresentanti della stampa, che possono degustare i prodotti delle aziende sponsor, chiacchierare con gli chef, gironzolare tra i fornelli mentre i piatti prendono forma.

IMG_0992

Manuel Lombardi – Le Campestre (Castel di Sasso)

IMG_0996

Mimmo La Vecchia – Caseificio Il Casolare (Alvignano)

IMG_1010

Franco Pepe – Pepe in Grani (Caiazzo)

IMG_1030
Esattamente quello che ho fatto io, che vivo queste occasioni sempre con un entusiasmo astronomico! Perché il cibo è scoperta continua. C’è sempre un prodotto, un produttore, uno chef da conoscere. Oltre all’impagabile piacere di osservare un maestro al lavoro, fargli domande, scattare foto in una situazione rilassata, diversa dai momenti più pressanti che caratterizzano ad esempio la preparazione di un servizio.

Mentre gli chef creavano e interagivano, fra le loro postazioni si aggirava una blogger-quasi giornalista-fotografa da strapazzo, armata di reflex e dall’inesauribile fame di cibo e di sapere.

Che li ha esaminati, sottoposti a interrogatorio, immortalati. Scoprendo che alcuni hanno utilizzato prodotti insoliti (Lino Scarallo la farina di riso artemide per una panatura, Francesco Fusco e Gianluca D’Agostino la melassa di fichi per profumare i loro piatti), altri si sono cimentati in più di un piatto (come Rosanna Marziale, Angelo Sabatelli e Lino Scarallo), altri ancora hanno realizzato una creazione in sinergia (l’accoppiata Paolo BarraleFranco Pepe per la pizza battezzata “Barrale in Grani”, con spuma di ricotta di fuscella, alici alla brace, ostriche marinate nella birra, fiori di finocchietto e limone, cotta nel forno elettrico per pizzeria Izzo Forni, e quella Fabiana Scarica-Maurizio De Riggi per il piatto “Chi se ne food”).

Barrale_Pepe

Paolo Barrale (Marennà, Sorbo Serpico) e Franco Pepe – Pizza “Barrale in Grani”, con spuma di ricotta di fuscella, alici alla brace, ostriche marinate nella birra, fiori di finocchietto e limone

Caputi

Marco Caputi (Maeba, Ariano Irpino) – Sgombro, foie gras e brodo di rape rosse

D'Agostino

Gianluca D’Agostino (Veritas, Napoli) – Fegato grasso, melanzane, peperoni con frutta secca e melassa di fichi

De Riggi_Scarica

Maurizio De Riggi (Markus, San Paolo Bel Sito) e Fabiana Scarica (Villa Chiara, Vico Equense) – “Chi se ne food”: gamberi rossi, ricotta e melassa di fichi

Desiderio

Emilio Desiderio (Rada Restaurant, Positano) – Rombo scottato su yogurt al limone con caponata di verdure

Fusco

Francesco Fusco (Il Moera, Avella) – Pesce bandiera, mozzarella, foie gras e patate allo zafferano

Guarino

Vincenzo Guarino (L’Accanto, Vico Equense) – Insalata di aragosta su crema di zucchine alla scapece

Marziale

Rosanna Marziale (Le Colonne, Caserta) – Paccheri a volontà / Cozze e latte

Montoro

Lorenzo Montoro (Osteria Al Paese, Nocera Inferiore) – Dispensa del contadino

Petrone

Antonio Petrone (Pensando a te, Baronissi) – “Omega3”: pesce bandiera e sgombro in campagna

Pisaniello

Antonio Pisaniello (CENA-La Locanda di Bu, Nusco) – Crok and Mush

Ruggiero

Andrea Ruggiero (Buca di Bacco, Positano) – Pesce bandiera dorato e fritto con pomodorino, caciotta primo sale e verdure di campo

Sabatelli_Petrone

Angelo Sabatelli (Ristorante Angelo Sabatelli, Monopoli) e Antonio Petrone

Sabatelli

Angelo Sabatelli – Ostrica in crosta di riso, yogurt e caviale

Salomone

Luigi Salomone (Piazzetta Milù, Castellammare di Stabia) – Cipolla bruciata, ricotta, arance e baccalà

Scarallo

Lino Scarallo (Palazzo Petrucci, Napoli) – Pesce bandiera alle alghe, melanzane in crosta di riso nero, ricotta di fuscella, pomodoro / Zuppa di cuore di zucchine, tonno marinato, foglie di cumino

Stanzione

Giuseppe Stanzione (Le Trabe, Capaccio) – Coda d’aragosta, melanzane violette, insalatina e maionese di ricotta e corallo

Villani

Luciano Villani (Aquapetra Resort, Telese Terme) – Pesce bandiera, pancetta di pelatello e zuppetta di ricotta


Dulcis in fundo, la blogger suddetta ha anche svolto funzioni di amanuense nella compilazione di alcuni cartellini illustrativi con i nomi dei piatti presentati nell’esposizione finale.

collage piatti


No, non è stata una festa solo per i membri Chic. Lo è stata anche (e, forse, soprattutto) per me :-)

CENA – Culinary School of Italy
Via Stigmatine, 1 – Nusco, Avellino
tel. 0827/64644
www.cenaschool.com  

Salva

Print Friendly

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!