LA DISPENSA DEL MOERA E IL DEBUTTO DI FACEFOOD


Quante volte, dopo essere stati in un locale, abbiamo pensato: “Mi piacerebbe rifare quel piatto anche a casa mia”?
L’impresa non è affatto impossibile.
Sempre più spesso i ristoratori/produttori propongono soluzioni di vendita diretta al cliente delle proprie creazioni, di ingredienti dell’orto, o di prodotti selezionati dei propri fornitori.

Un esempio viene da Il Moera di Avella.
Nato come locanda, è diventato ristorante-orto nel 2014, per approdare poi all’attuale veste di azienda agricola con attività di commercializzazione nel 2016.
Il primo nato della casa è stato il Pesto di Aglio Orsino, preparato con aglio selvatico dei Monti del Partenio (di cui parliamo ampiamente qui), a cui si è successivamente aggiunto il Pesto di Pomodoro secco e aglio orsino.
Entrambi i condimenti trovano ampio utilizzo nei piatti che lo chef patron Francesco Fusco propone ai suoi ospiti, come pure in quelli di colleghi cuochi e pizzaioli campani.

Pesto di Aglio Orsino


La linea aziendale si è ora arricchita di due nuovi pesti basati sulle tipicità avellane più note, nocciole e noci, abbinate, rispettivamente, al tartufo e alla curcuma.
Esiste anche una preparazione in edizione limitata, un Chutney di pomodoro, cipolla e spezie di montagna all’aceto di mele.

Chutney di pomodoro, cipolla e spezie di montagna


Tutti i prodotti sono senza conservanti né additivi.
Il Moera realizza inoltre un olio extravergine con la cultivar Nostrale di Lauro.


Per la presentazione delle new entry, venerdì 5 ottobre è stata ideata la serata dal titolo La Dispensa del Moera.

Francesco Fusco e Laura Gambacorta


Il menu della cena è stato concepito in modo da fare apprezzare al meglio le potenzialità delle diverse specialità in vasetto.
Le due tipologie di pesto all’aglio orsino si sposano perfettamente con gli stuzzichini, insaporendo frittelle, crostini e montanarine.

Frittelle all’aglio orsino

Crostini al Pesto di Pomodoro secco e aglio orsino

Crostini al Pesto di Aglio Orsino

Montanara al Pesto di Aglio Orsino

Montanara ricotta e tartufo


L’aglio orsino dà anche lo sprint a un antipasto delicato come la Vellutata di zucca, pomodoro e fonduta di parmigiano.

Vellutata di zucca, pomodoro, fonduta di parmigiano e aglio orsino


Il pesto di nocciole e tartufo è un accompagnamento perfetto per i Ravioli di ricotta, con l’aggiunta di granella e lamelle a dare croccantezza.

Ravioli di ricotta, pesto di nocciole e tartufo


Il pesto di noci e curcuma è ideale per profumare un risotto.

Ai piatti sono stati abbinati i vini vesuviani di Poggio Ridente.

Risotto noci e curcuma

Ricotta mantecata, cioccolato, noci e amarene


L’evento è stata l’occasione per il debutto ufficiale di FaceFood, il nuovissimo programma in diretta Facebook dai luoghi di eccellenza del gusto creato dall’attore-conduttore napoletano Lino D’Angiò in collaborazione con Laura Gambacorta (la cui anteprima abbiamo raccontato qui).

La divertente cena-spettacolo ha visto l’irruzione dei tanti personaggi imitati da D’Angiò, tra i quali Giovannino Caccavacciuolo, parodia del celebre chef Antonino Cannavacciuolo.

Laura Gambacorta e Lino D’Angiò


In questo modo, attraverso la piattaforma Facebook, anche chi non era fisicamente presente in sala ha potuto ammirare in tempo reale i piatti di Francesco Fusco e le imitazioni di Lino D’Angiò.

Laura Gambacorta e Francesco Fusco

Laura Gambacorta e Diana Fierro

Francesco Fusco, Lino D’Angiò e Laura Gambacorta


La tecnologia consente di azzerare sempre più le distanze; per godersi i profumi e il gusto, però, è cosa buona e giusta alzarsi dal divano e andare al ristorante!    


Il Moera – Azienda Agricola e Degustazione
Via delle Centurie – Avella, Avellino
tel. 081/8252924
www.facebook.com/ilmoera/  

FaceFood
www.facebook.com/Facefood-295539034388637

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *